Desideri contattarci? Chiamaci!

+39-0835-382760

COOKIE POLICY. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca sullo specifico link.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Che cos’è il Relamping?

Il relamping vuol dire sostituire tutte le lampade tradizionali, alogene o ad incandescenza, con lampade a led in grado di abbattere lo spreco energetico. Non bisogna fare nessun lavoro sull’impianto elettrico che già abbiamo, ma semplicemente sostituire la lampada tradizionale con una nuova tecnologia che garantisce minore spreco energetico ed una maggiore durata.

Lo sviluppo della Tecnologia Led ora permette davvero di rinnovare gli impianti a costi accessibili e con guadagni sensibili nel tempo.

Passaggio al Led

I grandi spazi commerciali e produttivi sono l’ideale per sostituire le lampade, perché i vantaggi prodotti sono evidenti da subito, sia per risparmio energetico e quindi economico, sia per l’efficienza dell’illuminazione. Per verificare effettivamente il risparmio economico, occorre fare il “piano di ammortamento”, che ci consente di valutare il tempo impiegato per il rientro dall’investimento e quello dell’effettivo guadagno. 

Per fare il calcolo, è necessario innanzitutto un sopralluogo tecnico da parte di un esperto, che calcoli il numero degli apparecchi illuminanti presenti,  valutare l’effettivo consumo (che si ottiene sommando la potenza dell’apparecchio con le dispersioni di alimentazione), le ore di funzionamento annuo, il costo dell’energia completo e il livello di illuminazione degli spazi.

Dobbiamo fare anche una valutazione dei costi di manutenzione dell’impiantoesistente, tempi delle sostituzioni ed eventuali piani di manutenzione programmata. 
In questo modo abbiamo individuato tutte le voci di costo da monitorare e calcolare l’effettivo risparmio economico, al quale dobbiamo aggiungere “le riduzioni di emissioni dannose” causate dalle lampade tradizionali, importanti per la salute del pianeta e quindi la nostra.

Ci sono poi dei costi che spesso non consideriamo, cioè quelli relativi al contratto energetico stipulato con le varie compagnie che vendono energia. Con le lampade a led consumiamo meno hW/h quindi è possibile anche passare ad un contratto più economico, perché abbiamo bisogno di meno energia

In ultimo occorre stare attenti alle garanzie, tutti i produttori di lampade con sorgenti led danno anche i certificati di garanzia, dobbiamo però richiedere la durata effettiva della garanzia e che venga applicata sul prodotto completo e non solo sulle parti della componentistica. 

 

 
 

Sarà un bonus pieno il credito d’imposta per le spese sostenute per impianti di videosorveglianza e allarme sostenute nel 2016. Il credito d’imposta stabilito dalla legge di Stabilità per il 2016 sarà, infatti, al 100 per cento. A stabilirlo il provvedimento dell’Agenzia delle Entrate diffuso il 30 marzo scorso, di cui il Sole24ore ne da un’ampia spiegazione con un articolo di Giovanni Parente
Quindi sarà agevolata l’intera spesa sostenuta, a condizione però di aver già presentato la domanda attraverso la procedura online sul sito dell’Agenzia dal 20 febbraio al 20 marzo 2017.                        

Per il 2017 resta la chance del bonus al 50%, esaurita la finestra del credito d’imposta, resta comunque la possibilità di accedere ad agevolazioni per la messa in sicurezza della propria abitazione. C’è, infatti, la chance della detrazione Irpef del 50% da utilizzare “scaglionata” su dieci anni per tutta una serie di interventi: dalla videosorveglianza all’installazione di impianti di allarme. Qui potete trovare l’elenco completo di tutti gli interventi agevolabili.

 

Ecco come funziona: Normalmente, senza un sistema di accumulo, l’energia prodotta  durante il giorno (la parte che non viene utilizzata) viene riemessa nella rete e durante la sera si deve utilizzare l’energia fornita dalla rete.     

Oggi con i sistemi di accumulo, non è più così. Perché durante il giorno l’energia  si accumula nel sistema e durante le ore serali e notturne viene    utilizzata per la fornitura energetica della casa o dell’azienda, permettendo così un risparmio considerevole e un autoconsumo fino al 90%                        

Perché scegliere il sistema di accumulo?

  • senza un sistema di accumulo perdi l’energia non consumata che  il tuo impianto Fotovoltaico ha generato durante il giorno 
  • il sistema funziona anche quando in casa è già presente  un impianto fotovoltaico allacciato alla rete elettrica pubblica, con  un contratto GSE
  • sistema di accumulo  energetico, grazie ad una fonte di energia rinnovabile  porta un vero e proprio risparmio
  • l sistema di accumulo permette un autoconsumo fino al 90% del proprio fabbisogno energetico
  • il sistema PITOM® che utilizziamo è un prodotto interamente italiano. Ed è un sistema esente da normativa CEI-021.
  • Puoi usufruire dello sgravio Fiscale del 50%.

RISPARMIA TEMPO, ENERGIA E DENAROCHIEDI SUBITO INFORMAZIONI

+39-0835-382760   -   +39-02-90722907   -   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.   -  www.ineltec.it

 

La Fondazione Zetema ha riportato alla luce la Cripta del Peccato Originale, un luogo antichissimo, di straordinaria suggestione spirituale e artistica, che consigliamo a tutti di visitare. Come Ineltec ci siamo occupati durante il restauro di realizzare gli impianti elettrici ed elettrici speciali della Cripta: illuminazione, fotovoltaico, allarme e videosorveglianza. Dal   inoltre provvediamo anche alla manutenzione degli stessi.

La scelta delle luci armonizzate con l’ambiente, creano un impatto positivo per la visita dei luoghi. Le fibre ottiche infatti garantiscono una diffusione omogenea del raggio luminoso e valorizzano ogni dettaglio, gli alimentatori dislocati nicchie appositamente predisposte e mascherate scenograficamente, nel pieno rispetto visivo del contesto in cui ci si trovano.

La Cripta del Peccato Originale è energeticamente auto sufficiente, abbiamo infatti realizzato un sistema per produrre l’energia necessaria al sito storico/culturale: mediante un impianto fotovoltaico da 2kWp in isola stan-alone, costituito da  un vano per le batterie di accumulo per conservare l’energia di riserva, un quadro di gestione con inverter, un convertitore che trasforma la corrente da continua in alternata, per gestire l’energia necessaria all’illuminazione ed i sistemi di sicurezza.  

Il quadro elettrico che abbiamo installato gestisce in sincronismo l’accensione automatica delle luci in sequenza, sia alla traccia audio della narrazione sia alle musiche di sottofondo.

A protezione della cripta abbiamo realizzato un sistema di allarme e video-sorveglianza che, nel rispetto del contesto visivo, protegge la struttura senza interferire con la visione dell’insieme.

Importante anche la manutenzione di tutti gli impianti, in quanto in luogo di così grande importanza ed affluenza turistica quotidiana è fondamentale garantire la tempestività di intervento e l’efficienza.

In Ineltec ci occupiamo anche di installare e manutenere impianti elettrici e tecnologici per luoghi Sacri e Monumenti.