Desideri contattarci? Chiamaci!

+39-0835-382760

COOKIE POLICY. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca sullo specifico link.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Una grande opportunità per le imprese della Basilicata, l’avviso prevede due tipologie di interventi: quelli inerenti l'efficienza energetica, e quelli volti all’installazione di impianti da fonti rinnovabili destinati interamente all’autoconsumo. 

La finalità della misura è quella di agevolare le imprese nella realizzazione, nelle proprie sedi operative, di investimenti finalizzati al miglioramento dell'efficienza energetica anche attraverso l'utilizzo di energia proveniente da fonti rinnovabili per la produzione di energia destinata al solo “autoconsumo” con l’obiettivo di promuovere la riduzione dei consumi e delle correlate emissioni inquinanti e climalteranti degli impianti produttivi mediante la razionalizzazione dei cicli produttivi, l'utilizzo efficiente dell'energia e l’integrazione in sito della produzione di energia da fonti rinnovabili.

La dotazione finanziaria complessiva è pari a € 29.223.126,00 di cui € 21.900.000,00 a valere sul PO FESR 2014-2020 ed € 7.323.126,00 su FSC 2014-2020.

La dotazione finanziaria complessiva è così ripartita: € 9.223.126 a favore delle Grandi imprese, € 20.000.000 a favore delle PMI (micro, piccole e medie imprese).

 

INVESTIMENTI AMMISSIBILI

Gli interventi ammissibili ad agevolazione devono essere compresi tra quelli suggeriti dalla diagnosi energetica eseguita secondo le specifiche del D.Lgs. 102/2014. La diagnosi energetica, redatta secondo le indicazioni e i contenuti di cui all’allegato B al presente Avviso Pubblico, è obbligatoria per la candidatura ad agevolazione degli interventi al presente Avviso. La diagnosi energetica può in alternativa essere sostituita, ove già disponibile, dalla certificazione ISO 50001 a condizione che il sistema di gestione in questione includa un audit energetico realizzato in conformità ai dettati di cui all’allegato B al presente Avviso Pubblico (D.Lgs 102/2014).

Sono ammissibili ad agevolazione le seguenti tipologie di intervento:

Tipologia 0 –diagnosi energetica e spese tecniche per le sole PMI Spese per la predisposizione del documento di diagnosi energetica a corredo del programma di investimento proposto che indichi chiaramente le prestazioni energetiche di partenza e quelle che verranno conseguiti con l’investimento.

Tipologia A- Interventi di efficienza energetica:

a) installazione d’impianti di cogenerazione ad alto rendimento secondo la definizione di cui all’allegato A;

b) interventi finalizzati all'aumento dell'efficienza energetica nei processi produttivi, diretti a ridurre i consumi energetici tali da determinare un significativo risparmio annuo di energia primaria (a solo titolo esemplificativo: sostituzione dei sistemi di riscaldamento, condizionamento, alimentazione elettrica e illuminazione, se impiegati nei cicli di lavorazione funzionali alla riduzione dei consumi energetici come ad esempio building automation, motori a basso consumo, rifasamento elettrico dei motori, installazione di inverter, sistemi per la gestione e il monitoraggio dei consumi energetici);

c) interventi finalizzati all'aumento dell'efficienza energetica dell’immobile oggetto della sede operativa (a solo titolo esemplificativo: isolamento termico dei perimetri dove si svolge il ciclo produttivo come ad esempio rivestimenti, infissi, isolanti). Non sono ammissibili interventi di natura strutturale sugli immobili;

d) sostituzione puntuale di sistemi e componenti a bassa efficienza con altri a maggiore efficienza energetica;

e) installazione di nuove linee di produzione ad alta efficienza energetica, nonché interventi che mirano all’efficientamento d’impianti già esistenti.

Tipologia B - Interventi di installazione di impianti da fonti rinnovabili la cui energia prodotta sia interamente destinata all'autoconsumo della sede operativa oggetto del programma d’investimento candidato. Saranno agevolati gli interventi d’installazione d’impianti da fonti rinnovabili realizzati nel lotto di ubicazione della sede operativa e fino ad una potenza nominale non superiore a 500 kW elettrici e solo se destinata all’autoconsumo della sede produttiva. 

€€€ NON PERDERE QUESTA OCCASIONE verifica l'ammissione del Tuo Progetto! Tel. 0835.382760 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

INTENSITÀ DELL’AGEVOLAZIONE

Sull’importo delle spese sostenute ritenute ammissibili è concesso un contributo in conto impianti, nel rispetto delle disposizioni contenute negli Orientamenti in materia di aiuti di Stato a finalità regionale 2014/2020, nel rispetto dei massimali previsti dal Regolamento UE n. 651/2014 (artt. 18, 38, 40 e 41) pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea L187/2 del 26.06.2014 entro i limiti delle intensità espresse in termini di equivalente sovvenzione lorda (ESL), di cui alla Mappa degli aiuti a finalità regionale 2014/2020 e previste per il presente

Avviso Pubblico come di seguito riportato:

- per le Grandi Imprese un aiuto non superiore al 30% delle spese ammesse ad agevolazione fino ad un contributo massimo di € 500.000,00 e massimo di € 800.000,00 per le grandi imprese energivore;

- per le Medie Imprese un aiuto non superiore al 40% delle spesa ammesse ad agevolazione fino ad un contributo massimo di € 400.000,00 e massimo di € 600.000,00 per le imprese energivore;

- per le Piccole Imprese un aiuto non superiore al 50% delle spese ammesse ad agevolazione fino ad un massimo di € 300.000,00 e massimo di € 500.000,00 per le imprese energivore;

- per le Micro Imprese un aiuto non superiore al 50% delle spese ammesse ad agevolazione fino ad un massimo di € 200.000,00 e massimo di € 400.000,00 per le imprese energivore.

L’impresa deve garantire che almeno una quota del 25% dell’investimento candidato deve essere priva di qualsiasi forma di sostegno pubblico.

 

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE E VALUTAZIONI INTERMEDIE

1. La procedura di presentazione delle domande di agevolazione è a sportello telematico. Lo sportello telematico sarà aperto a partire dalle ore 8.00 del giorno 01/10/2017 e fino alle ore 20.00 del giorno 30/11/2017. Differimenti dei termini potranno essere stabiliti con provvedimento del Dirigente dell’Ufficio competente.

2. Nel caso in cui a chiusura dello sportello di cui al precedente comma 1 le domande di agevolazione pervenute non assorbano l’intera dotazione finanziaria dell’Avviso Pubblico, lo sportello telematico sarà riaperto entro 5 giorni dalla data di chiusura dello sportello precedente. Potranno essere aperti più sportelli fino a completo esaurimento delle risorse finanziarie che sono state o saranno assegnate al presente Avviso Pubblico.  

€€€ NON PERDERE QUESTA OCCASIONE verifica l'ammissione del Tuo Progetto! Tel. 0835.382760 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


 

L’installazione del tuo impianto di allarme e videosorveglianza, la ristrutturazione del tuo impianto elettrico e l’installazione del tuo impianto fotovoltaico, ora puoi acquistarli con più serenità.

COME?

INELTEC, in collaborazione con Fiditalia, consente di dilazionare il pagamento dei tuoi acquisti in comode rate mensili e con piani di rimborso personalizzati in base alle tue esigenze.

Vieni a trovarci nelle sedi di Matera in via dei Mestieri oppure a Milano in via Piemonte, 34 (Fizzonasco) e scoprirai un mondo di attenzioni dedicate a te per la realizzazione dei tuoi progetti in tutta sicurezza e serenità.

**Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Per le condizioni contrattuali si veda il documento denominato “IEBCC” presso la Sede Fiditalia e i Punti vendita aderenti all’iniziativa. INELTEC SRL opera quale intermediario del credito in regime di non esclusiva con Fiditalia. La valutazione del merito creditizio è soggetta all’approvazione di Fiditalia S.p.A..

 

Sempre più frequentemente nella vita di tutti i giorni ci troviamo ad affrontare problemi che sopraggiungono inaspettati: la presa del forno che non va, la luce del bagno che non si accende, la lampada di emergenza che non funziona, la tapparella elettrica che non si alza, la sirena dell’allarme che suona all’impazzata nel cuore della notte.

….e, fatalità, tutto ciò accada soprattutto nei week end, o, peggio ancora, nei giorni di festa (Natale, capodanno, Pasqua) quando abbiamo 12 ospiti a pranzo, dobbiamo andare ad una festa, è in corso un improvviso blackout, abbiamo deciso di far entrare un po’ d’aria fresca in casa, nostro figlio è finalmente crollato dopo averci costretto a cantare tutto il repertorio dello Zecchino d’oro.

Cosa fare? Chi chiamare?… Magari non abbiamo nemmeno sotto mano un elenco telefonico e Google non si apre.

E’ panico!!!

Iniziamo allora a scorrere tutta la nostra rubrica telefonica per cercare di chiamare parenti e amici che ricordiamo avere conoscenti elettricisti o che si dilettano in questo “hobby”; e, quando finalmente pensiamo di avere tra le mani il numero di colui che potrà risolvere il nostro “drammatico” problema, non risponde, o, se lo fa, ci dice che è in vacanza con la famiglia e non può intervenire prima di lunedì.

Ehhhh quel famoso lunedì di chissà quale mese, di chissà quale anno!!!!

Certo abbiamo un po’ ironizzato, un po’ esasperato sul verificarsi degli eventi, ma tutto ciò per farvi comprendere l’importanza di affidarsi a degli specialistiche possono prevenire, con un’apposita manutenzione periodica, il verificarsi di questi episodi ed evitare, a priori, che la “nuvoletta di Fantozzi” si soffermi sulla nostra testa.

La manutenzione è oggi infatti, non solo sinonimo di serenità, ma soprattutto di sicurezza, in quanto quando si verificano problemi all’impianto elettrico, non vi è solo un disagio alla nostra vita quotidiana, non si tratta più di un semplice inconveniente, ma vi può essere una seria minaccia per la sicurezza nostra e della nostra famiglia.

L’importanza di una corretta gestione della manutenzione e delle verifiche periodiche è intesa come attività finalizzata al mantenimento dell’efficienza e della conformità nel tempo di impianti domestici (e non solo). Questa attività non solo ci consente di rispettare i requisiti di legge (di cui molti ignorano l’esistenza), ma permette inoltre di migliorare l’efficacia della gestione dell’intero impianto, con ricadute positive anche dal punto di vista economico.

Nelle aziende poi, la verifica periodica degli impianti elettrici è appositamente regolamentata, al fine di poter garantire:

  1. la sicurezza delle persone contro i contatti elettrici e le ustioni;
  2. la protezione contro i danni alle cose dell’incendio e del calore che si produce da guasti dell’impianto;
  3. la conferma che l’ impianto non è danneggiato o deteriorato in modo da ridurre la sicurezza;
  4. l’identificazione dei difetti dell’impianto e lo scostamento dai requisiti di legge, che possono dar luogo a pericolo.

Tale verifica periodica deve comprendere:

  1. esame a vista: ossia un esame approfondito dell’impianto eseguito senza smontare l’impianto; è una mera ispezione visiva;
  2. prove di efficienza dell’impianto: misura della resistenza dell’isolamento, prova funzionale dei dispositivi di protezione differenziale, prove di continuità dei conduttori di protezione, verifica che le prescrizioni per la protezione contro i contatti indiretti siano state soddisfatte;
  3. rapporti di verifica periodica: a seguito della verifica periodica deve essere preparato un rapporto periodico che comprende i dettagli di quelle parti dell’impianto e delle limitazioni della verifica coperte dal rapporto, insieme con una registrazione dell’esame a vista che includa ogni difetto rilevato, nonché il risultato delle prove.

L’esperienza ci ha però insegnato che queste attività vengono spesso sottovalutate ed i vantaggi, anche nel breve periodo, penalizzati.

E’ dunque di primaria importanza non trascurare la manutenzione se si vuole preservare la buona funzionalità e la sicurezza dei propri impianti elettrici, di allarme e/o di video-sorveglianza.

La nostra azienda ha studiato delle procedure mirate, tramite i contratti di manutenzione preventiva, che offrono ai nostri clienti la libertà di utilizzare i propri impianti senza doversi preoccupare di scadenzare tutti gli interventi da eseguire, ma soprattutto senza correre il rischio di non riuscire ad utilizzare il forno a Natale, di non poter avere luce durante un blackout, di non poter aprire una tapparella durante una bellissima giornata di sole, di far svegliare tutto il quartiere nel cuore della notte.

Non far passare anche questo mese correndo il rischio di dover attendere lunedì  CLICCA QUI o contattaci 0835.382760 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Scongiurato il Pericolo….. grazie all'intervento dei nostri tecnici Nicola Lapacciana e Vincenzo Di Lecce, l'abitazione di una anziana signora è tornata in sicurezza, avendo eliminato un pericolosissimo principio d'incendio.

Siamo stati contattati perché all'interno dell'abitazione, si iniziava a sentire puzza di bruciato, durante l'utilizzo della lavatrice, intervenuti sul posto abbiamo rilevato subito l'utilizzo di una adattatore per spina tedesca (gli adattatori sono sempre sconsigliati, sopratutto per l'allaccio degli elettrodomestici importati, come lavatrice, forno, phon professionali ecc), sostituita la presa l'approfondimento della verifica ci ha portato a scoprire che la linea che alimentava la lavatrice era……diciamo un pò sovraccaricata, in che senso?!

La signora ha eseguito ultimamente alcuni lavori edili di sistemazione domestica e tra questi l'impianto elettrico del bucataio, fin qui tutto bene, peccato però che la ditta “poco qualificata” che ha effettuato i lavori non si sia fatta scrupoli e le ha attaccato i nuovi circuiti un po a caso!! Abbiamo detto CASO, per questa volta!

Beh fatto sta, che la lavatrice, insieme con un condizionatore, insieme con una serie di altre tre prese di servizio erano state allacciate tutte su una presa del comodino in camera da letto, “nella foto vedete quel che resta”…. proprio al fianco della signora!!! ORRORE ed ERRORE GRAVISSIMO che avrebbe potuto sviluppare un incendio in notturna, con sciagurate conseguenze se, la signora avesse lavato il bucato di sera, come si usa nella maggior parte delle abitazioni, data la convenienza della tariffa energetica serale.

Perfortuna, la signora ha lavato di giorno si è accorta dell'anomalia e ci ha subito contattati, ora tutto è stato risolto, l'impianto è in fase di riqualificazione e la sicurezza e serenità della signora sono ristabilite.

NON ASPETTARE CHE ACCADA UN INCIDENTE, verifica subito il tuo impianto basta una visita dei nostri Tecnici, per fugare ogni dubbio! 

Abbiamo predisposto per TE un CECK'UP ELETTRICO che farà tornare in casa la sicurezza e serenità per te e la tua famiglia.

CONTATTACI SUBITO richiedi il CHECK'UP ELETTRICO clicca QUI

Per ulteriori informazioni, chiamaci 0835.382760 oppure mandaci una mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., sarai subito ricontattato!